mercoledì 17 ottobre 2018

Club di lettura: Cari mostri, di Stefano Benni


Sabato 20 ottobre, dalle 11:00 alle 12:45   
De Groene Waterman (Wolstraat 7, 2000 Anversa) - Club di lettura dedicato a Cari mostri, di Stefano Benni. A cura di Sara Lovisa e Mariasole Simionato. Partecipazione gratuita per i soci della Dante di Anversa.






venerdì 12 ottobre 2018

Castelli e fortezze d'Italia - Conferenza presso Universiteit Antwerpen

Da non perdere la conferenza del prof. Pio Pannone e della prof.ssa Antonella Festini per La Dante di Anversa, alle ore 19.00, nell'aula S.R.012 (Rodestraat 14, 2000 Antwerpen, Stadscampus)



Castelli e fortezze, simboli di potere militare, politico, amministrativo, hanno segnato la storia europea e rappresentano luoghi di cultura e richiamo turistico.
Conquistare questi luoghi strategici, inespugnabili centri di potere e di collegamento tra eserciti alleati, era determinante e vantaggioso per dominare un territorio.
La genialità e l’uso di grandi macchine da guerra, adeguate alle misure di difesa in continua evoluzione, furono la soluzione dopo lunghi assedi.
Il nostro compito di studiosi, quindi, attraverso immagini e documenti in power point, è anche quello di far riscoprire le tattiche di difesa e di attacco che hanno determinato e scritto la loro storia, ma anche il loro fascino misterioso.





Note sui professori Pio Pannone e Antonella Festini
Relazionano in conferenze, tavole rotonde, presso Enti istituzionali, Istituti di Cultura, Scuole, Centri  Associativi, Università delle Tre Età, Comitati della Dante Alighieri in Italia, in Europa. In sintesi, valorizzano, senza grandi clamori, luoghi, borghi, realtà storiche del passato, talvolta poco noti, oggi importante patrimonio storico e culturale presente in Italia e in Europa, ricca anch’essa di testimonianze.



Massimo Zamboni e un nuovo spettacolo a Lier!

Gli sdraiati




De Seine werkt aan een nieuw stuk in het Italiaans: Gli sdraiati naar de roman van Michele Serra: Gli sdraiati is een fijne vertelling over de verschillen tussen de werelden van ouderen en jongeren. Een vader kijkt met een mengeling van woede, liefde en melancholie naar zijn zoon, die zich steeds meer van hem lijkt te vervreemden. Tedere ironie, satire en ontroerende momenten wisselen elkaar af.
Spel: Massimo Zamboni
Lichtontwerp: Dirk Ceulemans
Muziek: Luk Caeyers & Veerle Sciffer
Regie: Herman Boets
Vormgeving affiche & flyer: Dirk Schoofs

Voorstellingen

Theater De Seine – Lisperstraat 97, 2500 Lier
16, 20, 21, 22, 29, 30 november 2018
03, 04, 05, 07 december 2018
11, 13, 19, 20, 21, 25, 26, 28 maart 2019
Aanvang: 20.30u

Tickets

€ 13 (€ 11 studenten, 65+) – UITPAS
0473 57 96 96 – deseine@skynet.be

Dai colleghi di Lovanio: La nascita della moda italiana


La nascita della moda italiana
Prof. Carla Lunghi
(Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)
La  prof.ssa Carla Lunghi insegna offrirà un breve excursus nel mondo della moda italiana ai soci e agli amici della Dante di Lovanio. L’intervento partirà  dalla sala Bianca di Palazzo Pitti a Firenze per approdare alle fashion week milanesi. Questa panoramica sarà a sua volta sarà un’occasione di lettura dell’evoluzione della società italiana dagli anni Cinquanta ad oggi.

Carla Lunghi 
insegna Sociologia generale e Sociologia dei processi culturali presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Fa parte del Consiglio Direttivo del Centro per lo studio della moda e della produzione culturale (ModaCult). Nelle sue ricerche ha approfondito temi legati al genere, ai consumi responsabili, alle culture urbane, alla povertà e al carcere. Tra le sue recenti pubblicazioni: Precarious objects, precarious lives. Grounded aesthetics in poverty contexts (con M. A. Trasforini) in «Journal of European Popular Culture», 2012; Creative evasioni, FrancoAngeli, 2012; Eccentric Fashions: Prison and Creativity, in «International Journal for Fashion Studies», 2014.

Entrata gratuita

Giovedì, 18 Ottobre 2018
ore 19:00—20:30
Erasmusplein 2, KU Leuven, Museumzaal (MSI 02.08)

In collaborazione con
il Centro Studi Italiani (Università di Lovanio)

giovedì 4 ottobre 2018

Segnalazione: Laboratorio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

Cari lettori del blog, vi segnaliamo che il Laboratorio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (www.itals.it) di cui fa parte la dottoressa Camilla Spaliviero, nostra ospite in occasione della giornata di formazione organizzata in collaborazione con Casa delle lingue e Universiteit Antwerpen nella primavera scorsa, inaugura la nuova sezione Itals Letteratura, con proposte diverse sia rispetto alle modalità sia rispetto ai contenuti.

I corsi possono essere in presenzablended o solo online.
I corsi in presenza possono essere brevi o lunghi, si svolgono nelle sedi dell'Università di Venezia, ma sono anche attivabili in sedi individuate di volta in volta dalle singole committenze, sull'intero territorio nazionale e all'estero. I corsi blended prevedono una parte di formazione in presenza, su contenuti specifici dell'insegnamento della letteratura, e una parte online, con il monitoraggio o l’affiancamento da parte di tutor esperti in percorsi di sperimentazione didattica in classe. I corsi online si svolgono interamente a distanza, si sviluppano all'interno di una classe virtuale nel corso di alcune settimane e sono suddivisi in moduli, in cui il tutor propone ai corsisti sia input di carattere teorico sia attività pratiche. 

Tra i nuovi corsi di formazione rivolti ai docenti di italiano L2/LS sulla didattica della letteratura italiana ci sono:

  • DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA L2/LS

Quali sono i principali approcci per la didattica della letteratura italiana L2/LS? Come si sviluppa la competenza comunicativa letteraria? In che modo si struttura l’unità di acquisizione? Quali contenuti e quali metodologie didattiche impiegare? Il corso intende presentare l’evoluzione dei principali approcci per la didattica della letteratura a livello teorico e mostrare come si concretizzano nella prassi didattica. A partire dalla struttura dell’unità di acquisizione, si forniranno delle indicazioni contenutistiche e metodologiche per sviluppare la competenza comunicativa letteraria e si organizzeranno dei laboratori per la creazione di didattizzazioni di testi letterari in prospettiva L2/LS.
  • DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA E DELLA CANZONE D'AUTORE
Quali sono le interazioni esistenti tra letteratura e canzone? Come utilizzare la canzone come ‘ponte’ per lo studio del testo letterario? Quali tecniche didattiche impiegare?Il corso intende presentare la canzone come risorsa per l’insegnamento della letteratura e indagare i principali modelli di interazione tra letteratura e canzone. A partire dalla struttura dell’unità di acquisizione, si analizzeranno i materiali didattici esistenti e si organizzeranno dei laboratori per la creazione di didattizzazioni di canzoni e di testi letterari.
  • DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA ATTRAVERSO IL CINEMA 
Quali sono le interazioni esistenti tra letteratura e cinema? Come utilizzare il film come ‘ponte’ per lo studio del testo letterario? Quali tecniche didattiche impiegare? Il corso intende presentare il film come risorsa per l’insegnamento della letteratura e indagare i principali modelli di interazione tra letteratura e cinema. A partire dalla struttura dell’unità di acquisizione, si analizzeranno i materiali didattici esistenti e si organizzeranno dei laboratori per la creazione di didattizzazioni di film e di testi letterari.
  • DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA E DELL'OPERA LIRICA COME TESTI TEATRALI 
Come usare l'opera in un curricolo di italiano? Che materiali ci sono? (Ce ne sono molti, e spesso gratuiti!) Che contributo può dare l'opera allo studio della lingua? E della letteratura? E della cultura e civiltà? L'opera italiana e più in generale l'opera in italiano (perché nel Settecento anche gli autori stranieri scrivevano su libretti italiani) è il più potente veicolo di cultura italiana presso utenti colti. Inoltre, l'opera rappresenta il vero teatro ottocentesco italiano e quindi è indispensabile per gli studenti di letteratura italiana. Infine, se ben utilizzata, l'opera può avvicinare a corsi specifici di italiano nelle città in cui c'è una opera house, secondo un modello teorizzato in ambito Itals.
  • DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA IN PROSPETTIVA INTERCULTURALE 
Quali sono i legami esistenti tra la didattica della letteratura e la comunicazione interculturale? Come sviluppare le abilità relazionali (ascoltare attivamente, empatizzare, negoziare i significati…) attraverso la didattica della letteratura? Come strutturare un’unità di acquisizione sulla letteratura italiana in prospettiva interculturale? Il corso intende presentare le interazioni tra la didattica della letteratura e la comunicazione interculturale e le abilità relazionali proprie della comunicazione interculturale. A partire dalla struttura dell’unità di acquisizione, si analizzeranno i materiali didattici esistenti, si presenteranno i metodi a mediazione sociale (tutoraggio tra pari e apprendimento cooperativo) e si organizzeranno dei laboratori per la creazione di didattizzazioni di testi letterari in prospettiva interculturale.
  • DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA CON UN FOCUS SUI GENERI LETTERARI 
Quali sono le caratteristiche distintive dei generi letterari? Come valorizzarle in chiave didattica? Il corso intende presentare le caratteristiche dei principali generi letterari (la scelta dei generi è stabilita in accordo con la committenza) sul piano teorico per poi affrontarli in chiave operativa. A partire dalla struttura dell’unità di acquisizione, si analizzeranno i materiali didattici esistenti e si proporranno ai corsisti una selezione di opere relative ai generi letterari individuati per la creazione di didattizzazioni all’interno di laboratori.
  • DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA CON UN FOCUS SUI TEMI LETTERARI 
Come relazionare lo studio della lingua a quello della letteratura italiana? Quali temi proporre a seconda dei diversi livelli di competenza linguistica? Come presentarli in chiave didattica? Il corso intende offrire una selezione di testi letterari per lo studio della lingua e della letteratura italiana basata sulle indicazioni lessicali del QCER (la scelta dei livelli è stabilita in accordo con la committenza). A partire dalla struttura dell’unità di acquisizione, si analizzeranno i materiali didattici esistenti e si proporranno ai corsisti una selezione di opere relative ai temi individuati per la creazione di didattizzazioni all'interno di laboratori.
  • DIDATTICA DELLA LINGUA, DELLA CULTURA E DELLA LETTERATURA ITALIANA: IL TESTO LETTERARIO COME VEICOLO DI LINGUA E CULTURA
Come relazionare lo studio del testo letterario allo studio della lingua e della cultura italiane? Come inserire la letteratura all’interno di percorsi interdisciplinari di geografia, arte e cucina? Come utilizzare le canzoni e i film come risorse per l’apprendimento della letteratura? Il corso, suddiviso in più moduli, intende offrire un percorso interdisciplinare sulle principali città e regioni italiane associate a testi letterari, canzoni, film, opere artistiche e ricette di cucina. Per le città e regioni stabilite in accordo con la committenza, si affronteranno i temi relativi alle intersezioni tra la didattica della lingua, della cultura e della letteratura italiane e si indagheranno, inoltre, i legami tra letteratura e canzone e tra letteratura e cinema. A partire dalla struttura dell’unità di acquisizione, si analizzeranno i materiali didattici esistenti e si organizzeranno dei laboratori per la creazione di didattizzazioni di canzoni, film, ricette, opere artistiche per introdurre allo studio della lingua, della cultura e della letteratura italiane.

Tutti i corsi si sviluppano sulla base di specifiche richieste della committenza rispetto alle modalità, ai contenuti, alla durata e al calendario.


mercoledì 26 settembre 2018

lunedì 24 settembre 2018

Corsi d'italiano all'Universiteit Antwerpen

Cari lettori di questo blog,
sapete che si può seguire anche un singolo corso universitario pur senza essere iscritti ad un corso di laurea?

È infatti possibile iscriversi e seguire un corso che c'interessa e pagare solo per quello. Vista la qualità degli insegnanti universitari ad Anversa, i nostri colleghi d'italianistica, varrebbe la pena dare un'occhiata ai link sottostanti che illustrano nel dettaglio l'offerta didattica d'italiano presso la UA. Come potrete vedere, i link sono ordinati in base al nome del docente.


Rosario Gennaro: 

Annelies Van den Bogaert: 

Dieter Vermandere: 







domenica 23 settembre 2018

Un mese con i grandi autori italiani contemporanei: Donatella Di Pietrantonio, Marco Balzano e Andrea Marcolongo

Grazie al sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, nell'arco del prossimo mese, avremo modo di conoscere personalmente tre autori di successo.

Mercoledì 3 ottobre, al De Groene Waterman, avrà luogo alle ore 19:00 l'incontro con Donatella Di Pietrantonio, autrice de L’arminuta, romanzo vincitore del “Premio Campiello 2017”. L'arminuta è stato tradotto in nederlandese come Teruggeworpen da Serena Libri. L'incontro verrà moderato dal dr. Andrea De Luca (italianista e docente).
La partecipazione è gratuita per i soci della Dante Alighieri di Anversa, mentre i non soci pagano euro 5.


Venerdì 26 ottobre, sempre al De Groene Waterman, avverrà alle ore 15:00 l'incontro con Marco Balzano, autore di Resto qui, romanzo finalista al Premio Strega 2018. L'incontro verrà moderato dal dr. Sidney Cardella (italianista e docente).
La partecipazione è gratuita per i soci della Dante Alighieri di Anversa, mentre i non soci pagano euro 5.





Ricordiamo ai lettori che questi incontri sono possibili solo grazie al sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, a cui va il ringraziamento nostro e della libreria De Groene Waterman.
https://iicbruxelles.esteri.it/iic_bruxelles/it/






mercoledì 12 settembre 2018

Giovedì 20 settembre, ore 19:30, Universiteit Antwerpen, Stadscampus - Leonardo Sciascia, di Sidney Cardella (italianista e docente d’italiano). Conferenza sul celebre scrittore siciliano.


Giovedì 20 settembre, ore 19:30     

Lokaal S.C.101 Universiteit Antwerpen Stadscampus
   
Universiteit Antwerpen, Stadscampus - Leonardo Sciascia, di Sidney Cardella (italianista e docente d’italiano). Conferenza sul celebre scrittore siciliano.
“La menzogna è più forte della verità. Più forte della vita. Sta alle radici dell’essere, frondeggia al di là della vita.”
Leonardo Sciascia (1921-1989) è lo scrittore e intellettuale che forse più di tutti ha capito la Sicilia e l’Italia intera, dandone una rappresentazione che va oltre la verità. Insieme scopriremo la sua vita e il suo pensiero, attraverso immagini e alcuni dei suoi testi più interessanti. Una serata coinvolgente, dove tutti potranno ritrovarsi in una delle personalità più autentiche e controverse del Novecento italiano.
Prezzo: gratuito per i soci della Dante di Anversa, i non soci pagano €5.

Il dottor Sidney Cardella (Palermo, 1977) è docente, italianista, giornalista e ricercatore. Ha all’attivo la pubblicazione di numerosi saggi e l’organizzazione di vari eventi culturali, dal cinema alla musica, passando per arti, letteratura e politica.

Nuovo progetto di scambio tra l'associazione FolleFest e La Dante di Anversa

La Dante di Anversa è lieta di annunciare ai soci, l'attivazione di un nuovo programma di scambio rivolto a studenti dell'ultimo anno delle scuole medie. Nello specifico, si tratta di un progetto culturale nell'ambito della commemorazione del compianto Antonio Taglialatela, giovane intellettuale e politico campano, morto due anni fa all'età di 37 anni, ex-assessore alla Cultura del Comune di Mondragone.

Antonio Taglialatela si è battuto per anni per migliorare la qualità della vita al Sud in generale e a Mondragone in particolare, dedicandosi anima e corpo al suo compito, senza ipocrisie, con tanta voglia, e lottando spesso contro i mulini a vento dell'immobilismo di certe amministrazioni, discutendo spesso invano per motivare le persone a darsi una sveglia. Antonio, aveva voglia di fare e cuore da vendere, ma non è riuscito a portare avanti i suoi progetti. La sua scomparsa ha purtroppo lasciato un vuoto al momento incolmabile; gettando nello sconforto i suoi amici e affossando le speranze in un futuro migliore per la zona di Mondragone.

La Dante di Anversa sceglie di ricordarlo, in collaborazione con l'associazione FolleFest di Mondragone, presieduta da Francesco Lombardi, attivando un progetto che lo avrebbe reso orgoglioso e che, in un certo modo, dà continuità a ciò che si prefissava in vita: un progetto per dare speranza ai giovani di Mondragone, città in provincia di Caserta, sbranata dagli interessi privati e dall'incuria.

Antonio è morto di tumore, come tanti nella sua zona. E chissà perché? Forse dovremmo chiederlo a chi tempo fa, in qualità di Ministro della Sanità, diceva che i tumori, i meridionali, se li meritano perché (testuali parole, anche se per delicatezza preferiamo non ricordare il nome della Signora Ministro in questione) "fumano troppo, bevono troppo, mangiano troppo e cucinano con troppi grassi." 

Parole brutte e indegne che uccidono di nuovo i cari perduti per strada a 70 anni, 50 anni, 37 anni o addirittura 2 anni.

Lasciamo le parole inutili di chi non agisce nell'interesse di chi li sceglie come rappresentanti e torniamo al progetto, la cui descrizione è da trovarsi seguendo questo link: Accordo scambio La Dante di Anversa - FolleFest









Segnalazione: nuova mostra di Giulio Napoletano e Nieke Catteuw


venerdì 7 settembre 2018

L’assoluto barocco. Scorci, atteggiamenti e identità barocche nella musica per film di Ennio Morricone


Sabato 8 settembre, dalle 14:00 alle 18:00
Filmhuis Klappei - L’assoluto barocco. Scorci, atteggiamenti e identità barocche nella musica per film di Ennio Morricone, di Giuliano Tomassacci (direttore della fotografia, regista e saggista cine-musicale). Conferenza con a seguire rinfresco e proiezione de La notte e il momento (1994).

L’assoluto barocco. Scorci, atteggiamenti e identità barocche nella musica per film di Ennio Morricone.
Con uno sguardo libero da qualsiasi intento di esaustività (come ben si conviene a qualsiasi approccio parziale che abbia come oggetto la mastodontica opera del compositore romano premio Oscar), una proposta di introduzione ed analisi alla propensione al barocchismo nella musica cinematografica di Ennio Morricone, fuori e dentro la pura composizione: una ricognizione intesa a coglierne non solo l’identità barocca nella forma e nello stile, ma anche nell’atteggiamento e nell’approccio concettuale alle immagini e alle narrativa, attraverso contributi video estratti da alcuni titoli particolarmente indicativi per concludere infine con la proiezione de La notte e il momento (The Night and the Moment, 1994, di Anna Maria Tatò), opera particolarmente emblematica ai fini della breve retrospettiva.

Programma della giornata
Ore 14:00 – Conferenza.
Ore 15:00 – Pausa con rinfresco offerto da Enoteca Savini di Giuliano Bonetti (www.enotecasavini.com)
Ore 15:30 – Proiezione del film in inglese (90’ circa).

Prezzo: €7 per i soci della Dante di Anversa e Taste-Italy, i non soci pagano €10.
Prenotazioni via www.klappei.be
(specificare se si è soci della Dante o di Taste-Italy per ottenere lo sconto). Non è possibile acquistare il biglietto solo per il film.



Link all'evento sul sito della Klappei (utile anche per prenotare il biglietto).

Giuliano Tomassacci (Roma, 1978) è direttore della fotografia, regista e saggista cine-musicale.
Dal 2001, ha curato la fotografia di film, commercial, videoclip per artisti italiani ed internazionali, mediometraggi, cortometraggi e format televisivi. Nel 2011 ha co-prodotto, co-sceneggiato (con il regista Alessio Liguori) e fotografato il lungometraggio sci-fi in inglese Report 51, caso cinematografico tra i più rilevanti della produzione indipendente italiana degli ultimi anni, distribuito in Usa, Canada, Australia, Giappone, Sud America, Messico, Spagna, Olanda, Belgio, Lussemburgo e presentato con notevole eco in anteprima italiana al Trieste Science+Fiction e al FantaFestival di Roma. 
Debutta alla regia nel 2017 con il corto Here We Go Again, Rubinot!, promo del sistema audiovisivo sperimentale multi-canale Split-Vision da lui stesso ideato e sviluppato.
In qualità di saggista cine-musicale è membro dell’IFMCA (International Film Music Critics Association, www.filmmusiccritics.org) e redattore del portale ColonneSonore (www.colonnesonore.net).
Ha collaborato come saggista, critico e musicologo per siti e riviste quali Film.it, Raro!, CineClandestino.it, Spettatore, CineFile, Film e, per la fotografia, con il mensile Tutto Digitale. Per il portale di critica OffScreen.it e il mensile L’Acchiappafilm ha curato continuativamente le rispettive rubriche sulla musica da film “BackTrack” e “Sonoro”. Suoi saggi ed approfondimenti sono stati pubblicati sul bimestrale SegnoCinema e nell’enciclopedia cinemusicale del western all’italiana Quando cantavano le Colt (2017).
In qualità di relatore e curatore, ha spesso collaborato con il Festival di Ravello, la Casa del Cinema e l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il DAMS di Torino e il comune di Castell’Alfero (AT).
Nel 2017 ha curato l’introduzione all’ascolto del programma di sala dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, in occasione della prima performance italiana diretta da Jessica Cottis “live-to-film” della partitura integrale di Alan Silvestri per Back to the Future. 
È attualmente impegnato nella realizzazione del lungometraggio Three Mirrors Creature's Flashes of Flesh da lui scritto, fotografato e diretto, interpretato da Michela Bruni.


http://filmmusiccritics.org/members/
www.imdb.com/name/nm1990346/
http://www.split-vision.net/
https://it.linkedin.com/pub/giuliano-tomassacci/21/b1b/508

mercoledì 29 agosto 2018

Bollettino 349

Ecco il nuovo Bollettino 349 con le attività dei mesi di settembre e ottobre 2018, con tante anticipazioni sulle attività dei mesi a seguire. Vi aspettiamo alle nostre attività!

Bollettino 349 settembre ottobre 2018

sabato 25 agosto 2018

Da non perdere: ARTIST TALK: LUC TUYMANS EN FRANCESCA CAPPELLETTI OVER CARAVAGGIO (04/09/2018)


Segnaliamo quest'attività organizzata dall'IIC di Bruxelles e dal Muhka, che La Dante di Anversa sostiene da vicino: il dibattito su Caravaggio tra l'artista Luc Tuymans e la massima specialista di Caravaggio, Francesca Cappelletti dell'Università di Ferrara.

Tijdens het culturele stadsfestival Antwerpen Barok 2018. Rubens inspireert (https://www.visitantwerpen.be/nl/barok) plaatst Luc Tuymans de geest van de barokmeesters tegenover de visie van hedendaagse topkunstenaars.
De tentoonstelling Sanguine/Bloedrood. Luc Tuymans on Baroque werd door de kunstenaar samengesteld voor het M HKA (het Museum van Hedendaagse Kunst Antwerpen) en de Fondazione Prada. Met de tentoonstelling Sanguine/Bloedrood wil curator Luc Tuymans de bezoeker overweldigen door sleutelwerken uit de barok van onder anderen Francisco de Zurbarán, Caravaggio en Anthony van Dyck in dialoog te plaatsen met  werk van klassieke hedendaagse meesters, zoals On Kawara en Edward Kienholz, aangevuld met werk van hedendaagse sterren zoals Zhang Enli, Takashi Murakami, Michaël Borremans, en Tobias Rehberger.

Door de inspanningen van Luc Tuymans en zijn team kan het M HKA twee meesterwerken van Caravaggio tonen: Flagellazione (1607-1608) en Fanciullo morso da un ramarro (ca.1596-1597). De twee unieke bruiklenen hebben uitzonderlijk Italië mogen verlaten om te schitteren in Antwerpen.
Op dinsdag 04.09.2018 gaat curator Luc Tuymans in gesprek met Prof. Dr. Francesca Cappelletti over Caravaggio en zijn oeuvre. Francesca Cappelletti is professor moderne kunstgeschiedenis aan de universiteit van Ferrara, Italië. Ze studeerde in Rome, Londen en Parijs. Cappelletti is specialiste in het œuvre van Caravaggio. Ze publiceerde in 2009 de lijvige monografie Caravaggio. Un ritratto somigliante, uitgegeven bij Electa. Tijdens de Artist Talk vertrekt Cappelletti vanuit de twee werken in de tentoonstelling, en Tuymans vult aan vanuit een hedendaagse artistieke en curatoriele blik.
PRAKTISCH
DI 04.09.2018
15:00
Auditorium M HKA, Leuvenstraat 32 – 2000 Antwerpen
Gratis met geldig museumticket
Aansluitend kan het publiek de twee werken van Caravaggio en de tentoonstelling Sanguine/Bloedrood. Luc Tuymans on Baroque bezoeken
In samenwerking met het Istituto Italiano di Cultura (www.iicbruxelles.esteri.it)
en het Comitato Dante Alighieri Antwerpen

De tentoonstelling Sanguine/Bloedrood. Luc Tuymans on Baroque is een gezamenlijke organisatie van het M HKA (Museum van Hedendaagse Kunst Antwerpen), Studio Luc Tuymans, het KMSKA (Koninklijk Museum voor Schone Kunsten Antwerpen, gesloten voor renovatiewerken), de Stad Antwerpen en de Fondazione Prada. Volgend op de Antwerpse editie wordt in Milaan, in de ruimte van de Fondazione Prada, een nieuwe versie van de tentoonstelling getoond van oktober 2018 tot februari 2019.
Five Car Stud van Edward Kienholz is tot en met 2 september te bezichtigen op de Gedempte Zuiderdokken. Het werk is open tijdens de openingsdagen van het museum tussen 11:00 en 19:00, mits een geldig toegangsticket (verkrijgbaar aan de museumbalie). Op donderdag kan je het werk tot 22:00 bezoeken.




L'evento del 4 settembre è una collaborazione tra










lunedì 20 agosto 2018

Un Ferragosto da ricordare nella Conscienceplein

La manifestazione del 15 agosto si è rivelata un successo. Felici di avervi partecipato attivamente!
Non dimentichiamo però di ringraziare di cuore chi ci ha aiutato a realizzare l'evento: un grande grazie a Nele Verhaert, Manon Speleers, Marjolein Gertner, Cristina Albani, Ann Pierssens, Anne-Marie Louyet, Rosa De Win, Julie De Vos (Stad Antwerpen), Erfgoed Bibliotheek Hendrik Conscience, Les Menus Plaisirs Du Roy, Fabrice Dambrin, Kerkfabriek Sint-Carolus, Districtshuis Antwerpen.

Qui sotto c'è l'articolo cartaceo uscito il 16/08 sulla Gazet Van Antwerpen



















Ecco invece la versione digitale dell'articolo (con qualche foto in più).
Conscienceplein baadt vanaf nu in warmwit licht




lunedì 13 agosto 2018

Hendrik Conscienceplein - una collaborazione con District Antwerpen ed Erfgoed Bibliotheek Hendrik Conscience

Il 15 agosto si avvicina: è il giorno dell'inaugurazione del nuovo sistema d'illuminazione nella Hendrik Conscienceplein. La Dante di Anversa partecipa alla giornata di attività con una presentazione (in italiano e nederlandese) di un testo con immagini del 1610 su San Carlo Borromeo (a cui è dedicata la chiesa barocca della piazza) e un reading di poesie, nella Erfgoed Bibliotheek. A seguire, ci sarà un concerto in chiesa di "Les menus plaisirs du Roy", che eseguono pezzi di Pedrini e Albinoni, alcuni ritenuti perduti fino a pochi mesi fa.
Dopo il concerto, verrà inaugurato il nuovo sistema e avranno luogo i discorsi ufficiali delle Autorità cittadine, tra cui il Sindaco.
Ecco il testo del messaggio diffuso dal District Antwerpen, con programma della giornata (in nederlandese):
De verlichting van het Hendrik Conscienceplein is vernieuwd. Op woensdag 15 augustus ontsteekt districtsburgemeester Paul Cordy samen met Olivier Lins, voorzitter van de Kerkraad van Sint-Carolus Borromeus, in aanwezigheid van de Burgermeester Bart De Wever, de nieuwe verlichting.
Ook u en uw partner zijn van harte welkom!
Op het plein zijn twee belangrijke culturele gebouwen aanwezig, de Carolus Borromeuskerk en de Erfgoedbibliotheek Hendrik Conscience, die extra aandacht verdienen, zeker in het barokjaar 2018. Voor de feestelijke ontsteking bieden we u graag een cultureel muziekprogramma aan, dat de link wil leggen tussen het plein, de kerk en de bibliotheek. Dit programma komt tot stand in samenwerking met de vereniging La dante di Anversa.
PROGRAMMA
Onderdeel 1 | 19.30 tot 19.50 uur
- Lezing en uitleg over het boek ‘La vita e i miracoli di San Carlo Borromeo’ van Cesare Bonino. Zaal Nottebohm, Erfgoedbibliotheek
Opgelet: beperkte plaatsen voor dit onderdeel
Onderdeel 2 | 20 tot 20.15 uur
- Dante Alighieri Antwerpen zorgt voor een aangename lezing van Barokke gedichten in verschillende talen, zaal Nottebohm, Erfgoedbibliotheek
Opgelet: beperkte plaatsen voor dit onderdeel
Onderdeel 3 | 20.45 tot 21.20 uur
- Luc Vanvaerenbergh (directeur van de Antwerpse muziekacademie Ma'Go en klavecimbelspeler bij een internationaal Barokensemble, LES MENUS PLAISIRS DU ROY en Jean-Luc Impe (tiorbe) zorgen voor een mooi muzikaal programma waarbij ze partituren van Albinoni, die als verloren werden beschouwd, opnemen in het programma. Dit is een unieke gebeurtenis. In de Carolus Borromeuskerk.
- 21.30 uur | Speeches van Paul Cordy, districtsburgemeester Antwerpen, Olivier Lins, voorzitter van de Kerkraad Sint-Carolus Borromeus, en Bart De Wever, burgemeester Antwerpen, gevolgd door de ontsteking van de vernieuwde verlichting.
Hendrik Conscienceplein
- 22 uur | Na de officiële ontsteking kan u napraten tijdens de receptie met een hapje en een drankje. Hendrik Conscienceplein
Inschrijven
Uw deelname aan deze feestelijke avond is gratis. Om praktische redenen is het verplicht om u in te schrijven en te vermelden voor welke onderdelen van het programma u aanwezig zal zijn.
Inschrijven kan via district.antwerpen@stad.antwerpen.be voor zondag 12 augustus. Vermeld zeker ook of u alleen of met 2 komt.