lunedì 20 settembre 2021

Metanimalia en andere baldadigheden, di Joris Wouters

 

Nella galleria Ruimte 34 nella Cobdenstraat, ho finalmente potuto ammirare le opere più recenti del nostro socio Joris Wouters, raccolte nella mostra dal titolo Metanimalia en andere baldadigheden.



Sono davvero colpito dalla finezza di queste opere capaci di racchiudere in sé mondi totalmente diversi che solo il genio di Wouters poteva far dialogare fra loro. Ho ritrovato "Dodici collage veneziani" e "Dodici installazioni assurde", oltre ai collage della serie "Lock down / Slow down".


Opere create da Joris usando proprie foto, riciclando disegni e anche pensieri, per dare voce al personale studio del rapporto che intercorre fra uomo, natura, clima e regno animale.


Wouters riflette su questo rapporto riprendendo motivi lemaireiani, invocando una visione del mondo in cui l'uomo non sia al di sopra del regno animale e vegetale, ma assumendo una posizione paritaria e mostrando empatia con il resto dell'universo.


Troviamo in queste serie opere dal titolo a prima vista bizzarro, quasi ironico e canzonatorio nei confronti della lingua settoriale dell'enogastronomia, capace di creazioni ai limiti dell'assurdo (come già notava anche il cntautore Paolo Conte): "Venetiaanse feniks met Pompeijanse kruiden", oppure "Grotesken en rinoceros alla puttanesca", titoli e opere che spingono il lettore a guardare oltre la colla che tiene insieme i pezzi, concentrandosi sulla relazione fra le idee e le impressioni alla base degli accostamenti. senza disdegnare la terza dimensione, come nel caso di "Aspettando l'alba" e "Isolamento". Se vi siete persi questa mostra, avete solo da sperare in una seconda edizione. E chissà che La Dante e Joris Wouters non tornino presto ad annunciarla.
                                                                                                                                                                Emiliano Manzillo

Primo episodio della serie di videointerviste Dante nel XXI secolo, tra divulgazione e attualizzazione

 


È online sul canale Youtube dellIstituto Italiano di Cultura, il primo episodio del ciclo di interviste dapprofondimento dedicato a progetti relativi al Sommo Poeta, nella serie dal titolo Dante nel XXI secolo, tra divulgazione e attualizzazione: https://www.youtube.com/watch?v=uXQ6z8F9MmI.




Questo primo episodio, realizzato da Lisa Amicone e Giuliano Tomassacci per lIstituto Italiano di Cultura di Bruxelles, La Dante di Anversa, La Dante di Liegi e la cattedra ditalianistica della prof.ssa Paola Moreno, dellUniversità di Liegi, vede la partecipazione dellillustre prof.ssa Paola Manni, dellAccademia della Crusca.


Dante
è una sfida per il nostro tempo. Quello che vediamo riflesso nella Divina Commedia è lo sforzo personale, interiore ed intellettuale di un uomo per trascendere le fratture, le possibili disintegrazioni. Caratterizzata dalle divisioni e dalle tentazioni del dualismo, la nostra epoca si presta molto bene alla lettura di questo capolavoro della letteratura mondiale. La Commedia non è solo un capolavoro da leggere: ci sfida, ma soprattutto ci parla di noi e ci invita ad entrare armati di lucidità nella selva oscura della nostra realtà. Dante è più che mai vivo, potente, contemporaneo. La sua genialità poetica è penetrata nella memoria popolare, italiana e mondiale. Stupisce poi la grande attualità linguistica pur nellinevitabile distanza storica: "Nel mezzo del cammin di nostra vita" è forse lincipit più celebre della letteratura di tutti tempi e non sembra avere ormai 700 anni e più, tanto ci parla e ci conquista subito, immergendoci immediatamente in medias res, nel mezzo della storia. Forse il nostro oggi, pur così carico di contraddizioni, è il tempo più opportuno per riscoprire Dante, vivendone tutte le straordinarie potenzialità poetiche e interiori.





In occasione del 700° della morte di Dante Alighieri, una serie di manifestazioni scientifiche viene organizzata dalla cattedra di italianistica dellUniversità di Liegi, in collaborazione con lIstituto di Cultura Italiano di Bruxelles e le Società Dante Alighieri di Liegi e Anversa e diversi specialisti vengono intervistati sulla tematica specifica dellattualizzazione e della divulgazione di Dante Alighieri nel XXI secolo.



La prima capsula-video è dedicata all'incontro con Paola Manni, professoressa di storia della lingua italiana presso lUniversità degli Studi di Firenze e Accademica della Crusca. Manni è responsabile della preparazione del Vocabolario dantesco, nato dalla fruttuosa collaborazione tra lAccademia della Crusca e lIstituto del CNR Opera del Vocabolario italiano. Tale strumento si propone di indagare il lessico di Dante in rapporto alla lingua del suo tempo, delle generazioni precedenti e successive, della tradizione letteraria latina e romanza. Intervista a cura di Lisa Amicone. Riprese, fotografia, regia e montaggio di Giuliano Tomassacci, ripresa audio di Sacha Miani, musica (Courante dalla Terza Suite di Bach) eseguita al fagotto dal maestro Graziano Moretto (Antwerp Symphony Orchestra). Si ringraziano Paolo Belardinelli dell'Accademia della Crusca. Progetto a cura di Paola Moreno e Emiliano Manzillo, realizzato grazie all'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles diretto dal prof. Paolo Sabbatini.

 




martedì 14 settembre 2021

Segnalazione: Metanimalia en andere baldadigheden, di Joris Wouters

Van de feniks tot de tureluur, van de vederstaarttoepaja tot de vaatwasborsteleend. Metanimalia biedt plaats aan alle denkbare en ondenkbare dieren, van de meest exotische tot de meest triviale. Metanimalia onderzoekt de destructieve relatie tussen mens en dier, biodiversiteit, klimaatverandering, Venetië ... Want alles is met elkaar verbonden.

'Metanimalia en andere baldadighedenis een tentoonstelling/installatie van 47 collages en assemblages op basis van eigen foto’s:


- 'Metanimalia': 12 Venetiaanse collages en 12 absurde assemblages


- 'Lock Down Slow Down': 20 coronacollages

- 'Het besef': 3 collages over het besef dat alles gedoemd is te verdwijnen.


‘Metanimalia – Het boek van de meedogenloze dierenvriend’ is ter plekke verkrijgbaar, inclusief het verhaal ‘Over smeerkaas, huisdieren en virussen’ en het gesprek ‘Over mensen en dieren, kunst en klimaat’.

Van woensdag 15 tot en met maandag 20 september (zes dagen), van 14 u tot 19 u.

Ruimte 34, Cobdenstraat 34, 2018 Antwerpen (op 5 minuten van Berchem-Station).

Van harte welkom.

Joris Wouters

http://words-and-walls.be/galerij/




Metanimalia en andere baldadigheden

Een tentoonstelling/installatie van collages en assemblages
op basis van foto’s van Joris Wouters





Metanimalia
12 Venetiaanse collages
12 absurde assemblages

Lock Down Slow Down
20 coronacollages

Het besef
(dat alles gedoemd is te verdwijnen)
3 collages

15 - 20 september 2021, 14 - 19 u

Cobdenstraat 34, 2018 Antwerpen

joris@words-and-walls.be
words-and-walls.be



mercoledì 8 settembre 2021

Segnalazione: Zonderlingen di Johannes Wirix-Speetjens

Johannes Wirix-Speetjens si è laureato nel 2020 presso l’Accademia di Arte Drammatica di Anversa (Koninklijk Conservatorium). Durante gli studi, ha partecipato a uno scambio Erasmus a Roma, presso l’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, un'esperienza che definisce come una delle più belle della sua vita.

Basandosi sulla sua vita e le sue esperienze a Roma, ha fatto uno spettacolo l’anno scorso, con Peter de Graef e Bruno Vanden Broecke, Zonderlingen. Questa settimana, finalmente, potrà portare in scena il monologo Zonderlingen, selezionato per Het Theaterfestival e per l’iniziativa di Bruno Vanden Broecke che si chiama Trappelend Talent. Lo spettacolo è per la maggior parte in nederlandese, ma parzialmente anche in italiano. Lo spettacolo è un’ode all’amore, alla vita, alla morte, alla lingua italiana, all’Italia.


Link: Zonderlingen


martedì 31 agosto 2021

Partecipazione a Lunarte 2021

La Dante di Anversa ha partecipato quest'estate con la proiezione del film del 1911 L'Inferno di Dante della Helios di Velletri, alla quindicesima edizione di Lunarte, festival di arti e performance tenutosi nel Comune di Falciano del Massico lo scorso 20 agosto.



"Il Mattino" di Napoli ci ha dedicato un articolo, ma la cosa che più ci ha fatto piacere, è stato accogliere circa centoventi persone alla proiezione. Grazie agli organizzatori di Lunarte per l'invito, speriamo di replicare la collaborazione l'anno prossimo!


Per info: Celebrando Dante